DL rilancio: via libera a incentivi e mobilità sostenibile

DL rilancio: via libera a incentivi e mobilità sostenibile

Introdotto il bonus di 500 euro per l’acquisto di mezzi come biciclette normali o a pedalata assistita e altri mezzi genericamente accomunati sotto la definizione di micromobilità. Il bonus è destinato ai residenti delle città metropolitane o città con più di 50.000 abitanti, e copre la spesa fino al 60% dell’acquisto, con il limite massimo di 500 euro. Il bonus mobilità sarà un acceleratore importante di un processo già in atto e che sta rivoluzionando il nostro modo di vivere le città, i trasporti, l’ambiente per uno sviluppo meno impattante. Il periodo dal quale faticosamente stiamo uscendo ha posto comunque l’accento sulla necessità di ripensare il trasporto locale e le modalità di fruizione. Incentivare l’acquisto delle biciclette comporterà un sempre maggiore utilizzo del mezzo in alternativa ad altri, come ad esempio auto e bus, consentendo forme di distanziamento sociale utili alla prevenzione o al contenimento di forme virali come questa del Coronavirus, con la relativa diminuzione anche dell’inquinamento atmosferico. Il provvedimento va inquadrato in un’ottica più ampia di ridefinizione delle politiche ambientali e di sostenibilità. Nello stesso articolo, infatti, si è valorizzata la figura del ‘mobility manager’ da prevedere anche nei Comuni con più di 100 dipendenti, per un supporto professionale continuativo alle attività di decisione, pianificazione, programmazione, gestione e promozione di soluzioni ottimali di piani e interventi di mobilità sostenibile.

Roberto Traversi

I commenti sono chiusi
Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile sul nostro sito web. Continuando a utilizzare questo sito, accetti il nostro utilizzo dei cookie.
Accetta
Rifiuta